In primo piano

In primo piano25/01/2016

Tutela delle Sorgenti idriche del Comune di Ceraso

PUBBLICATO ALL'ALBO PRETORIO ON-LINE DEL COMUNE DI CERASO L'AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALLA NOMINA DI COMPONENTE DEL PRESIDIO AMBIENTALE PER LA TUTELA E LA SALVAGUARDIA DELLE SORGENTI DEL COMUNE DI CERASO

In primo piano22/01/2016

SERVIZIO CIVILE REGIONALE - PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI

Facendo seguito a precedente avviso del 17.12.2015, si conferma che, nell'ambito del Programma Garanzia Giovani, con D.D. n. 31 del 05/11/2015 (BURC N. 65 del 09/11/2015), la Giunta Regionale della Campania ha considerato ammissibile il progetto “Ambiente e Futuro” presentato dal Comune di Ceraso che impiegherà fino a 12 ragazzi nell'ambito del Servizio Civile Regionale di cui al Programma Attuativo Garanzia Giovani Campania.

Con l' avviso sulla pubblicazione dell'annuncio delle "vacancy" scaricabile da questo sito, si forniscono le informazioni di carattere generale per i giovani che possono accedere al Servizio Civile Regionale essendo di età compresa tra 18 e 30 anni, in possesso del profilo richiesto dal progetto ammesso dalla Regione Campania per il comune di Ceraso e degli altri requisiti previsti dal Programma.

I giovani interessati possono presentare la propria candidatura iscrivendosi direttamente al portale "cliclavorocampania" e ricercando le vacancy pubblicate per il comune di Ceraso che resteranno aperte per 10 giorni da oggi 22 gennaio fino al 1° febbraio 2016.

Si informa che la Fondazione Alario svolge attività di soggetto promotore anche per il progetto di Servizio Civile Regionale di Ceraso nell'ambito del programma Garanzia Giovani. Si invitano quindi i candidati a rivolgersi al personale della Fondazione che sarà a disposizione di quanti avessero bisogno di sostegno alla presentazione della candidatura.

Per leggere l' avviso sulla pubblicazione della vacancy digitare qui

In primo piano30/12/2015

Nuovi dati censuari

Pubblicizzazione dei nuovi dati censuari delle particelle catastali oggetto di aggiornamento a seguito delle dichiarazioni rese agli organismi pagatori nell’anno 2015.

Per scaricare l'avviso clicca qui. Per scaricare il modello autotutela clicca qui.

In primo piano17/12/2015

PROGRAMMA GARANZIA GIOVANI SERVIZIO CIVILE REGIONALE

Nell'ambito del Programma Garanzia Giovani, con D.D. n. 31 del 05/11/2015 (BURC N. 65 del 09/11/2015), la Giunta Regionale della Campania ha considerato ammissibile il progetto “Ambiente e Futuro” presentato dal Comune di Ceraso che impiegherà fino a 12 ragazzi nell'ambito del Servizio Civile Regionale di cui al Programma Attuativo Garanzia Giovani Campania.

Con l' avviso scaricabile da questo sito, si forniscono prime informazioni di carattere generale per i giovani che possono accedere al Servizio Civile Regionale essendo di età compresa tra 18 e 30 anni, in possesso del profilo richiesto dal progetto ammesso dalla Regione Campania per il comune di Ceraso e degli altri requisiti previsti dal Programma.

Per leggere l' avviso digitare qui

In primo piano08/12/2015

TASI 2015 - AVVISO PER I CITTADINI AIRE

AVVISO TASI – TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI ANNO 2015

per i cittadini italiani residenti all’estero

 

Per l’unità immobiliare posseduta nel Comune di Ceraso da un cittadino italiano residente all’estero iscritto all’A.I.R.E., tenuta dallo stesso a propria disposizione, a partire dall’anno d’imposta 2015 l’art. 9-bis del Decreto Legge n. 47/2014 – convertito in Legge n. 80/2014 – prevede che:

comma 1 - “…è considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unita' immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), gia' pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprieta' o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso”

comma 2 - “Sull’unità immobiliare di cui al comma 1, le imposte comunali TARI e TASI sono applicate, per ciascun anno, in misura ridotta di due terzi.”

 

In questi casi quindi, per effetto dell’equiparazione all’abitazione principale:

a) se l’immobile è considerato “non di lusso” in quanto appartenente alle categorie catastali A/2, A/3, A/4, A/5, A/6 e A/7, pur essendo esente dall’IMU, è assoggettato alla TASI dovuta in misura ridotta dei due terzi applicando l'aliquota per l’abitazione principale (acconto 50 % TASI ad aliquota del 2,1 per mille ridotto dei due terzi da versare entro il 16 giugno 2015).

b) se l’immobile è considerato “di lusso” in quanto appartenente alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, è assoggettato all’IMU con l’aliquota e detrazioni previste per le abitazioni principali di tali categorie (saldo IMU ad aliquota del 4 per mille da versare entro il 16 dicembre 2015) e alla TASI dovuta applicando l'aliquota per l’abitazione principale, in misura ridotta di due terzi (saldo TASI ad aliquota del 2,1 per mille ridotto dei due terzi da versare entro il 16 dicembre 2015).

 

Ricapitolando, la riduzione TASI di due terzi di cui alla lettera a) è subordinata al possesso di tutti i seguenti requisiti:

A – proprietario residente all'estero con iscrizione all’A.I.R.E.

B - già pensionato nel rispettivo paese (estero) di residenza (no pensionati Inps)

C - l'immobile non deve risultare locato o comunque utilizzato da terzi in comodato d’uso

 

Per avvalersi dell'agevolazione sopra descritta, è previsto l’onere di presentazione al Comune di una specifica comunicazione redatta su apposita modulistica comunale, che sarà valida anche per la riduzione ad un terzo della TA.RI. (Tassa Rifiuti), e per la esenzione o per l'applicazione dell'aliquota ridotta dell'I.MU. (Imposto Municipale propria sperimentale).

 

La riduzione dei due terzi deve intendersi estesa anche alle pertinenze, anch’esse né locate né comunque utilizzate da terzi in comodato d’uso - nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2 - C/6 - C/7, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità principale ad uso abitativo.  

 

Per le abitazioni possedute dagli altri cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all’A.I.R.E., non pensionati nei rispettivi paesi di residenza, oltre a dover essere corrisposta l’IMU applicando l’aliquota ordinaria (saldo IMU ad aliquota del 7,6 per mille da versare entro il 16 dicembre 2015), la TASI dovrà essere pagata per intero con l’aliquota fissata per gli immobili diversi dall’abitazione principale (saldo TASI ad aliquota dell'1,5 per mille da versare entro il 16 dicembre 2015).

 

Le aliquote TASI vigenti per il corrente anno 2015 sono state confermate nella misura stabilita nel precedente anno :  

-          2,1 per mille per l’abitazione principale

-          1,0 per mille per i fabbricati rurali strumentali

-          1,5 per mille per gli altri tipi di immobili e le aree fabbricabili

 

 

In primo piano08/12/2015

IMU 2015 - AVVISO PER I CITTADINI AIRE

 AVVISO IMU

PER I CITTADINI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO – Anno 2015

Per l’abitazione posseduta nel Comune di Ceraso da un cittadino italiano residente all’estero iscritto all’A.I.R.E., tenuta dallo stesso a propria disposizione, a partire dall’anno d’imposta 2015 l’art. 9-bis del Decreto Legge n. 47/2014 – convertito in Legge n. 80/2014 – prevede che “… è considerata direttamente adibita ad abitazione principale una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d'uso” .

In questi casi quindi, per effetto dell’equiparazione all’abitazione principale:

a) se l’immobile è considerato “non di lusso” in quanto appartenente alle categorie catastali A/2, A/3, A/4, A/5, A/6 e A/7, è esente dall’IMU, ma è assoggettato alla TASI dovuta per l’abitazione principale in misura ridotta di due terzi.

b) se l’immobile è considerato “di lusso” in quanto appartenente alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, è assoggettato all’IMU con l’aliquota e detrazioni previste per le abitazioni principali di tali categorie e non beneficia della riduzione della TASI.

Si ricorda, inoltre, che quanto sopra deve intendersi esteso anche alle pertinenze - anch’esse né locate né comunque utilizzate da terzi in comodato d’uso - nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2 - C/6 - C/7, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità principale ad uso abitativo.

In entrambi i suddetti casi, è previsto l’onere di presentazione al Comune di una specifica comunicazione redatta su apposita modulistica comunale, che sarà valida anche ai fini TA.S.I. (Tassa Servizi Indivisibili) e TA.RI. (Tassa Rifiuti), componenti dell'Imposta Unica Comunale (I.U.C.) per le quali, in corrispondenza della agevolazione in parola, spetta la riduzione ad un terzo del tributo dovuto.

Per le abitazioni possedute dagli altri cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all’A.I.R.E., non pensionati nei rispettivi paesi di residenza, deve esser corrisposta l’IMU applicando l’aliquota ordinaria. In questi casi, il versamento dell'acconto dovrà essere effettuato entro il 16 giugno 2015 calcolando l'imposta dovuta in base all'aliquota ordinaria stabilita per l’anno 2014 pari al 7,6 per mille. Al momento del saldo, da versare entro il 16 dicembre 2015, saranno effettuati gli eventuali conguagli applicando l'aliquota definitivamente stabilita dal Consiglio Comunale entro i termini di legge. 

In primo piano08/12/2015

IMU A SALDO ANNO 2015

 SI INFORMANO I CITTADINI - CONTRIBUENTI CHE È IN RISCOSSIONE L'IMPOSTA IMU RELATIVA AGLI IMMOBILI SITI SUL TERRITORIO COMUNALE PER L'ANNO 2015.

 LE ALIQUOTE NON SONO STATE MODIFICATE E, QUINDI, ENTRO IL PROSSIMO 16 DICEMBRE 2015 DEVE ESSERE VERSATO, MEDIANTE MODELLO F24 IN BANCA O SPORTELLO POSTALE, IL SALDO IMU NELLA MISURA DEL 50 PER CENTO DEL TOTALE DOVUTO, APPLICANDO LE SEGUENTI ALIQUOTE (4 PER MILLE PER ABITAZIONE PRINCIPALE - 7,6 PER MILLE PER GLI ALTRI IMMOBILI).

LE UNITÀ IMMOBILIARI ADIBITE AD ABITAZIONE PRINCIPALE NON SONO DI NORMA SOGGETTE AL PAGAMENTO DELL'IMU.

PER LE UNITÀ IMMOBILIARI  POSSEDUTE DAI RESIDENTI IN A.I.R.E. VIGONO DAL 2015 REGOLE PARTICOLARI PER L'ASSIMILAZIONE ALL'ABITAZIONE PRINCIPALE (SI LEGGA LO SPECIFICO AVVISO PUBBLICATO SULLA HOME PAGE DEL PRESENTE SITO).

SONO ASSIMILATE ALL'ABITAZIONE PRINCIPALE

- L'ABITAZIONE POSSEDUTA DA SOGGETTI RICOVERATI IN ISTITUTI DI CURA A CONDIZIONE CHE ESSA NON SIA LOCATA O CONCESSA IN COMODATO. 

- UNA UNITÀ IMMOBILIARE CONCESSA IN COMODATO GRATUITO MEDIANTE ATTO REGISTRATO A PARENTI IN LINEA RETTA ENTRO IL PRIMO GRADO FINO A CONCORRENZA DELL'IMPOSTA CORRISPONDENTE ALLA QUOTA DI RENDITA NON ECCEDENTE I 500 EURO.

NESSUN VERSAMENTO DEVE ESSERE EFFETTUATO PER IL POSSESSO DELLE UNITA' IMMOBILIARI ADIBITE AD ABITAZIONE PRINCIPALE E PER LE ASSIMILATE. FANNO ECCEZIONE LE UNITA' IMMOBILIARI ADIBITE AD ABITAZIONE PRINCIPALE APPARTENENTI ALLE CATEGORIE A/1-A/8-A/9 (CASE DI LUSSO) E RELATIVE PERTINENZE CHE SCONTANO L'IMU AL 4 PER MILLE.   

PER ALTRE  INFORMAZIONI E DETTAGLI SI INVITA A PRENDERE VISIONE DEL MANIFESTO AVVISO ALLEGATO E DEL REGOLAMENTO DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE E DI CUI L'IMU È UNA DELLE TRE COMPONENTI INSIEME ALLA TASI ED ALLA TARI.

E' DISPONIBILE SUL SITO L'APPLICATIVO PER IL CALCOLO AUTOMATICO FACILITATO E LA STAMPA DEI MODELLI DI VERSAMENTO.

L'UFFICIO TRIBUTI È COMUNQUE A DISPOSIZIONE PER RISPONDERE A QUALSIASI ESIGENZA DEI CONTRIBUENTI.

PER LEGGERE L'AVVISO PER IL VERSAMENTO DEL SALDO IMU 2015 CLICCARE QUI.

In primo piano08/12/2015

TASI A SALDO PER L'ANNO 2015

 SI INFORMANO I CITTADINI - CONTRIBUENTI CHE È IN RISCOSSIONE L'IMPOSTA TA.S.I. RELATIVA AGLI IMMOBILI SITI SUL TERRITORIO COMUNALE PER L'ANNO 2015.

LE ALIQUOTE NON SONO STATE MODIFICATE E, QUINDI, ENTRO IL PROSSIMO 16 DICEMBRE 2015 DEVE ESSERE VERSATO, MEDIANTE MODELLO F24 IN BANCA O SPORTELLO POSTALE, IL SALDO TA.S.I. NELLA MISURA DEL 50 PER CENTO DEL TOTALE DOVUTO (O NELLA DIVERSA MISURA IN RAPPORTO A QUANTO VERSATO IN ACCONTO), APPLICANDO LE SEGUENTI ALIQUOTE (2,1 PER MILLE PER ABITAZIONE PRINCIPALE - 1,0 PER MILLE PER FABBRICATI RURALI STRUMENTALI - 1,5 PER MILLE PER GLI ALTRI IMMOBILI E PER LE AREE FABBRICABILI).

PER LE UNITÀ IMMOBILIARI  POSSEDUTE DAI RESIDENTI IN A.I.R.E. VIGONO DAL 2015 REGOLE PARTICOLARI IN CASO DI ASSIMILAZIONE DELL'IMMOBILE ALL'ABITAZIONE PRINCIPALE AI FINI IMU (SI LEGGA LO SPECIFICO AVVISO PUBBLICATO SULLA HOME PAGE DEL PRESENTE SITO).

PER ALTRE  INFORMAZIONI E DETTAGLI SI INVITA A PRENDERE VISIONE DEL MANIFESTO AVVISO ALLEGATO E DEL REGOLAMENTO DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE E DI CUI LA TA.S.I. È UNA DELLE COMPONENTI INSIEME ALL'IMU ED ALLA TARI.

E' DISPONIBILE SUL SITO L'APPLICATIVO 2015 PER IL CALCOLO AUTOMATICO FACILITATO E LA STAMPA DEI MODELLI DI VERSAMENTO.

L'UFFICIO TRIBUTI E' COMUNQUE A DISPOSIZIONE PER RISPONDERE A QUALSIASI ESIGENZA DEI CONTRIBUENTI.

PER LEGGERE L'AVVISO PER IL VERSAMENTO DEL SALDO TA.S.I. 2015 CLICCARE QUI.

In primo piano19/11/2015

BANDO CONCESSIONE PACCO ALIMENTARE 2016

 E' PUBBLICATO ALL'ALBO L'AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DEL BENEFICIO DEL PACCO ALIMENTARE PER L'ANNO 2016.

PER SCARICARE L'AVVISO CLICCA QUI

Titolo

torna all'inizio del contenuto